grumello_0132

Si è svolto domenica 19 luglio, presso la “Villa del Grumello”, il “Primo torneo Città di Como” sesta tappa del circuito “Il bridge lombardo saluta EXPO”. Hanno partecipato 53 coppie, di cui molte di ottimo livello, provenienti dalle principali A.S.D. lombarde.

 

Trovate la classifica completa nella sezione “Tornei” del sito.

Qui segnaleremo soltanto che il  primo posto è stato conquistato da Federigo Brondi (Monza bridge) e Sara Zaninelli ( Fanfulla bridge) con un ragguardevole 66,94%.

Per i giocatori comaschi troviamo al sesto posto Andrea Berti e Fabio Bianchi che hanno realizzato il 61.08% e all’ottavo la nostra mega presidentessa Ada Paterlini  e Mariapina Rossi col 56.65%.

Ma la signora Paterlini non merita di essere citata solo per la brillante prestazione sua e della sua partner, ma anche e soprattutto per l’impegno, la passione e la bravura con cui ha organizzato l’evento: dalla scelta della “location” – come si usa dire oggi – al rinfresco finale, che, mi dicono, abbia riscosso unanime gradimento.

Un ringraziamento va anche alla squadra di “giovanotti” che si è messa a disposizione per rendere possibile l’allestimento materiale dell’avvenimento che è stato seguito anche dalla stampa locale: il quotidiano “La provincia”  ha inviato un suo redattore ed  ha pubblicato, con buona evidenza, un resoconto che non può che fare bene a tutto il movimento bridgistico lombardo e comasco in particolare.

Avrete notato che questo articolo appare con un certo ritardo. Il motivo è che il sottoscritto, fino a domenica 26 si trovava in vacanza in una ridente località balneare dell’alto Tirreno e non ha potuto partecipare al torneo come avrebbe desiderato e, come lui, immaginiamo altri bridgisti. Insomma speriamo che l’anno prossimo, usufruendo di una data meno a ridosso delle ferie estive, si possa incrementare il numero di partecipanti.

Inoltre, sempre il sottoscritto è l’unico direttore, caporedattore, redattore, editorialista, inviato speciale, cronista sportivo e fattorino del nostro “giornale” – lo tengono perché lavora gratis – e fra l’altro è abbondantemente in età pensionabile e quanto prima dovrà lasciare l’incarico perché fatica a nascondere i segni del rimbambimento senile. Quindi è opportuno che qualcuno di buona volontà cominci a collaborare in modo da poterlo, gradatamente, sostituire.

A breve potrete prendere visione anche delle foto scattate durante il torneo nella sezione “eventi” e nella home page del sito.

Baciamo le mani.